"Matematicandoinsieme" di Maria Cristina Sbarbati

5 ottobre 2018

Apertura del XXXV Convegno UMI-CIIM e consegna del Premio Cotoneschi 2018 a Gianluigi Boccalon

Apertura del XXXV Convegno UMI-CIIM e consegna del Premio Cotoneschi 2018 a Gianluigi Boccalon

Si è aperto ieri a Cagliari il XXXV Convegno UMI-CIIM, che ha visto anche il saluto del suo Presidente Roberto Tortora, che termina il suo mandato, e la prima apparizione in questo contesto del Presidente dell’UMI Piermarco Cannarsa. Dopo i saluti delle autorità presente e della responsabile del comitato organizzatore Maria Polo, si è proceduto alla consegna del premio Stefano Cotoneschi 2018 che è stato assegnato dall’Unione Matematica Italiana al Prof. Gianluigi Boccalon. Il premio è destinato ad un docente di ruolo di Scienze Matematiche, Chimiche, Fisiche e Naturali di scuola secondaria di primo grado in servizio in Italia, che si sia distinto per la diffusione della educazione matematica tra i giovani e più in generale nella società o nella comunità scientifica, attraverso pubblicazioni oppure opere grafiche o produzione di materiale audiovisivo o interventi su siti web, ecc. Gianluigi Boccalon ha progettato e implementato nelle proprie classi numerose attività caratterizzate dal carattere multi-disciplinare riuscendo a mostrare come la Matematica possa essere utilizzata, anche a scuola, per analizzare, descrivere e comprendere fenomeni complessi. Gianluigi Boccalon collabora attivamente con MaddMaths! curando la rubrica Esperienze Transdisciplinari di Matematica.

Annunci

14 aprile 2018

Carnevale della matematica #118: : mese della consapevolezza matematica e statistica

Provate a dire 118 e vedete cosa vi viene in mente. Il soccorso medico, giusto? Ecco, questo è uno dei modi più infelici di cominciare un Carnevale della Matematica (e in questa speciale categoria se la gioca con 113 e 112). Però il 118 è un numero molto interessante. Copiamo spudoratamente da Wikipedia, sperando che .mau. non se ne accorga, ma scartando tutte le cose troppo complicate per noi:

  • È un numero composto con 4 divisori: 1, 2, 59, 118. Poiché la somma dei suoi divisori (escluso il numero stesso) è 62 < 118, è un numero difettivo.
  • È un numero semiprimo (ossia ha solo due divisori propri).
  • È parte della terna pitagorica (118, 3480, 3482).
  •  È il più piccolo intero che può essere scritto in quattro modi diversi come la somma di numeri che tra di loro hanno lo stesso prodotto. Confusi? Guardate qui, si fa prima a farlo che a dirlo:
    14 + 50 + 54 = 15 + 40 + 63 = 18 + 30 + 70 = 21 + 25 + 72 = 118
    14 × 50 × 54 = 15 × 40 × 63 = 18 × 30 × 70 = 21 × 25 × 72 = 37800. (Continua)

15 dicembre 2017

Didattica della matematica: il libro di Anna Baccaglini-Frank, Pietro Di Martino, Roberto Natalini e Giuseppe Rosolini

Esce in questi giorni con l’editore Mondadori il manuale di Didattica della Matematica scritto da Anna Baccaglini-Frank, Pietro Di Martino, Roberto Natalini e Giuseppe Rosolini. Presentiamo di seguito il testo dell’introduzione e l’indice generale.(Continua)

13 giugno 2016

Le parole dei numeri

matematicas

Cammino. Atlante. Ideale. E ancora nucleo, momento, speranza, carattere. Sono tutti oggetti matematici. Il lessico di chi studia la regina delle scienze è pieno di parole inaspettate, spesso prese in prestito dalla lingua del quotidiano. Giochiamo con il vocabolario dei numeri insieme a Roberto Natalini, direttore dell’Istituto CNR per le applicazioni del calcolo Mauro Picone.
L’uomo di Flores, il nostro antenato diventato celebre col soprannome Hobbit, viveva già nell’isola indonesiana che gli ha dato il nome 700.000 anni fa. Quale significato ha la scoperta di resti molto più antichi di quelli rinvenuti nel 2003? Ce lo spiega Giorgio Manzi, docente di antropologia all’università La Sapienza di Roma.

Al microfono Roberta Fulci

Le parole dei numeri

14 aprile 2016

Carnevale della Matematica #96: Il futuro delle previsioni

carnevale della matematica

Che bel numero il 96, se giri lo schermo rimane uguale…

Matematicamente ha anche un sacco di belle (e poco conosciute) proprietà. Sicuramente è pari ed è abbondante, poiché è minore della somma dei suoi divisori relativi, che sono: 1, 2, 3, 4, 6, 8, 12, 16, 24, 32 e 48. È però il quinto numero “intoccabile“, ossia non corrisponde alla somma dei divisori propri di nessun numero. Questa proprietà lo rende repellente al tatto. In compenso prende parte come “special guest” ad un certo numero delle terne di Archimede Pitagorico, ossia terne di numeri interi (n,m,p)  , tali che n 2 +m 2 =p 2   . Per esempio: (28, 96, 100), (40, 96, 104), (72, 96, 120), (96, 110, 146), (96, 128, 160). Da quel che si è detto, anche se vi siete distratti, possiamo ragionevolmente pensare che 96 non sia primo, ma in compenso ha una proprietà molto più interessante: 96 è infatti un numero pratico. Ehi, ma che cosa sono i numeri pratici? Beh, è un po’ più complicato rispetto al concetto di numero primo. Aehm, ahem, dunque: un numero n  si dice pratico quando ogni numero m  minore di n  si può scrivere in almeno un modo come somma di divisori distinti di n.  La cosa curiosa è che i numeri pratici si comportano un po’ come i numeri primi, sono distribuiti in modo simile, e tante congetture simili a quelle dei numeri primi sono state dimostrate anche per i numeri pratici, molte delle quali da Giuseppe Melfi: per esempio ogni numero pari si può esprimere come una somma di due numeri pratici ed esistono infinite terne di numeri pratici gemelli della forma m, m+2, m+4  . Chi volesse, può consultare le “Tavole dei numeri pratici” di Melfi e farsi una cultura. (Continua)

13 settembre 2015

Chi ha paura della matematica?

mato

Silvia Bencivelli intervista per Repubblica Giovanni Filocamo, Elisabetta Strickland e Roberto Natalini per commentare una recente ricerca su “Effetti intergenerazionali dell’ansia per la matematica dei genitori sull’ansia per la matematica e i risultati in matematica dei figli”. (Continua)

20 settembre 2014

Un giorno da matematico: Roberto Natalini

Roberto Natalini

Roberto Natalini

Fin da piccoli impariamo che la matematica serve a risolvere situazioni pratiche, ho una brioche e sono con il mio amichetto, devo dividerla per due. Poi nel corso degli studi dimentichiamo che, se anche a livelli più complessi, la matematica serve a rispondere a domande concrete e a problemi reali, e per molti diventa un linguaggio astratto e complicato. Il traffico, i danni da inquinamento sui monumenti e anche l’invenzione di nuovi vaccini,  possono essere risolti con l’aiuto della matematica, come succede nei laboratori del Cnr. (Continua)

11 dicembre 2013

L’astronauta, la matematica e i sogni.

Roberto Natalini  intervista  Umberto Guidoni  subito dopo la sua lezione inaugurale tenuta in occasione dell’avvio del Master di Scienza e Tecnologia Spaziale dell’Università di Roma Tor Vergata coordinato dalla Prof.ssa Alessandra Celletti. Astronauta, astrofisico, divulgatore, Guidoni  ha partecipato in passato a due missioni  a bordo dello Space Shuttle. Hanno parlato di matematica, di cosa e come dovrebbero studiare i giovani, e dei viaggi su Marte.

30 novembre 2013

La matematica della vita, le slides della conferenza di Roberto Natalini a Salerno

Il 19 ottobre, in occasione della sessione congiunta dei due eventi “Convegno “Matematica&Realtà”: I modelli matematici dai laboratori di ricerca alle aule scolastiche” e “XXXI Convegno UMI-CIIM: Fare Matematica nella scuola di tutti. Dedicato a Emma Castelnuovo”, Roberto Natalini dell’IAC-CNR ha tenuto una conferenza sulla matematica della vita. Ecco le slides.

 

10 aprile 2013

Math Inside [#1]: La matematica di Google

Che c’entra Google con la matematica? Ce lo racconta Roberto Natalini, Dirigente di Ricerca dell’IAC-CNR. Comincia la serie “Math Inside”, la matematica nella vita di tutti i giorni. Un progetto di Maddmaths!,SIMAI e Uniroma.tv.

31 gennaio 2013

International Council for Industrial and Applied Mathematics (ICIAM)

ICIAM

ICIAM

È online il primo numero della newsletter dell’International Council for Industrial and Applied Mathematics (ICIAM).

Ecco il sommario.

Contents, Volume 1, Number 1:

2 What ICIAM Does for Its Members — Barbara Lee Keyfitz

4 Mathematics of Planet Earth 2013 (MPE2013) — Christiane Rousseau

5 CIM International Conferences and AdvancedSchools Planet Earth, Portugal 2013

5 News from the EMS — Franco Brezzi

7 ICIAM and ICSU — Roger Pfister & Barbara Keyfitz

8 About the Code of Practice of the European Mathematical Society — Arne Jensen

9 Mathematical Congress of the Americas, 2013 — Susan Friedlander & Marcelo Viana

10 Two Items from SEMA

11 Start-up of the “Desk for Mathematics in Industry” in Italy— Roberto Natalini

11 IMA Bulletin — Iain Duff

12 ICIAM in the News

13 Inside the SMAI — Maria J. Esteban

14 ICIAM 2015: Call for Proposals of Thematic and Industrial Minisymposia

14 Call for nominations for ICIAM Prizes for 2015

Leggi:ICIAMnewsletter2013jan

8 gennaio 2013

Gli esami non finiscono mai…..

Filed under: Articoli,Attualità,Eventi — matematicandoinsieme @ 14:30
Tags: , , , ,

Tolti gli “addobbi natalizi”  al Blog, torno ad occuparmi della realtà quotidiana ed è per questo che vi propongo un articolo di Roberto Natalini arrivato questa mattina alla redazione di “Matematicandoinsieme”.

Clicca qui!!!

Clicca sull’immagine!

Anche per gli Ispettori scolastici gli esami non finiscono mai!

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.