"Matematicandoinsieme" di Maria Cristina Sbarbati

22 luglio 2017

Ecco come velocizzare le stampe 3d sfruttando la matematica

Filed under: Articoli,Attualità,Curiosità,Notizie — matematicandoinsieme @ 06:42
Tags: , , ,

Come diminuire i tempi di realizzazione degli oggetti da parte delle stampanti 3d? La risposta in uno studio dell’Istituto per le applicazioni del calcolo del Consiglio nazionale delle ricerche (Iac-Cnr) pubblicato sulla rivista Applied Mathematical Modelling.

La stampa 3D è oggetto di studio da parte di informatici e ingegneri da molti anni, mentre i matematici la considerano ancora un’applicazione poco rilevante. Emiliano Cristiani, ricercatore dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo del Cnr, ha recentemente pubblicato la prima ricerca di matematica esplicitamente dedicata alla stampa 3D. L’articolo passa in rassegna i più importanti problemi aperti che possono interessare i matematici, per poi concentrarsi su un problema tipico della stampa 3D, la creazione automatica dei supporti di stampa. I risultati mostrano come soluzioni specifiche create ad hoc per ogni oggetto possano ridurre drasticamente sia il tempo di stampa sia il materiale impiegato. (more…)

Annunci

23 gennaio 2014

Storielle matematiche 6: Accadde anche a Didone

Un po’ come nella mitologia accadde a Didone, ad un ingegnere, un informatico e un matematico viene offerto il possesso di un pezzo di terra, ma solo quanto riusciranno a cingere con una corda data. Il tentativo di ciascuno è allora di tracciare un cerchio molto grande, per potersi accaparrare più terra. L’informatico piuttosto impulsivamente prende la corda e cerca di formare un cerchio il più grande possibile. L’ingegnere ci riflette su, prende la corda e inizia a sfilacciarla in modo da ritrovarsi con tante cordicelle ancora legate tra loro e riuscire a tracciare un cerchio ancora più grande. Il matematico semplicemente sistema la corda per terra, approssimativamente in cerchio intorno ai suoi piedi e declama “Io mi dichiaro fuori”.

10 dicembre 2012

Ada Lovelace: pioniera dell’informatica

Ada Lovelace

Ada Lovelace

Il doodle di Google di oggi ricorda Ada Lovelace nel 197mo anniversario della sua nascita.Matematicandoinsieme rende omaggio a questa figura di donna e di matematica. Ada Lovelace,nata a Londra il 10 dicembre del 1815, era figlia del poeta George Gordon Byron. Coltivò uno stretto rapporto di studi e d’interessi con Mary Somerville, famosa ricercatrice scientifica del diciannovesimo secolo, che le fece conoscere altri ricercatori e matematici britannici di fama. Ada Lovelace non era interessata solo alla matematica, uno dei suoi obiettivi (mai realizzati) era quello di trovare un modello che potesse spiegare il funzionamento del cervello e delle sensazioni nervose. Matematica eccellente, Ada Lovelace è considerata una pioniera dell’informatica.I suoi studi sulle macchine analitiche la condussero all’elaboraziuone di un algoritmo che è considerato il primo programma per computer concepito nella storia.Infatti Ada Lovelace fu, la prima programmatrice di computer della storia.In suo ricordo, tra le altre cose, è stato intitolato anche il nome di un linguaggio di programmazione, finanziato e sviluppato dal ministero della Difesa statunitense alla fine degli anni Settanta. Ada Lovelace morì all’età di 36 anni il 27 novembre del 1852 a causa di un tumore all’apparato urinario.Da alcuni anni in tutto il mondo si festeggia l’Ada Lovelace Day, per celebrare i risultati ottenuti dalle donne in campo tecnologico e scientifico. La giornata dedicata alla matematica britannica non ha una data fissa: fu celebrata il 24 marzo nel 2009, mentre quest’anno è caduta il 16 ottobre 2012.

23 giugno 2012

Alan Turing: cento anni dalla sua nascita

Filed under: Attualità,Cultura Universitaria,L'Angolo della Matematica — matematicandoinsieme @ 15:28
Tags: , ,

Statua di Alan M. Turing in Whitworth Gardens a Manchester, Inghilterra.

Nasceva oggi un secolo fa il famoso matematico Alan Turing, padre dell’informatica teorica e del computer.In suo onore la Association for Computing Machinery ha creato nel 1966 il Turing Award, massima riconoscenza nel campo dell’informatica, dei sistemi intelligenti e dell’intelligenza artificiale.Nato il 23 giugno 1912 a Londra, Turing è stato, a mio avviso, una delle menti scientifiche più creative e poliedriche dell’età contemporanea. Fu anche crittoanalista e si occupò di ciò durante la seconda guerra mondiale per decifrare i messaggi scambiati da diplomatici e militari delle Potenze dell’Asse. (more…)

Blog su WordPress.com.