"Matematicandoinsieme" di Maria Cristina Sbarbati

3 novembre 2017

Emma Castelnuovo all’Osservatorio meteorologico del Collegio Romano

Fa ancora caldo.

Siamo a Novembre eppure le temperature si mantengono alte rispetto alla media stagionale, non piove e sembra che l’estate non finisca mai. Siamo per l’ennesima volta portati a ripetere la solita frase. ci sono più le mezze stagioni. E nel constatare questo fatto ribadito dalle molteplici previsioni meteo, mi è tornato alla mente un episodio legato ad Emma Castelnuovo.

Era l’autunno del 2004, si stava scrivendo una nuova edizione dei libri di testo per la scuola, quella ancora in uso nelle scuole e faceva molto caldo. Emma come sua abitudine cercava sempre l’ultima notizia, l’ultimo dato, il riferimento più stretto con la realtà. Il capitolo di turno era la statistica e le venne il desiderio di andare a verificare di persona i dati relativi alle temperature di quei giorni nel centro di Roma. Con Paola Gori ci eravamo divisi alcuni capitoli ed io dovevo integrare la parte relativa agli esercizi di statistica, così quando Emma mi chiamò dicendomi : vuoi venire con me domattina all’Osservatorio meteorologico del Collegio Romano a leggere il bollettino che appendono fuori dal portone ogni giorno, ovviamente risposi di sì. (more…)

Annunci

5 dicembre 2016

“I numeri per imparare a pensare” di Franco Lorenzoni

“Alla scuola ebraica non si riusciva a immaginare che ci fosse qualcuno che non facesse domande: sarebbe stato un allievo inutile. Invece, chi non era d’accordo con qualcosa che aveva spiegato un professore, alla fine della lezione lo poteva dire e gli era richiesto di tenere lui stesso una lezione, alla sua classe o a quelle vicine, con la sua bibliografia o con una bibliografia che gli suggeriva il professore: insomma era una scuola di alto profilo”. (more…)

15 aprile 2014

Emma Castelnuovo, la matematica per antonomasia

Scompare l’insegnante più prestigiosa di questa materia, figlia del grande Guido Castelnuovo

Emma Castelnuovo

Emma Castelnuovo

“La matematica è bella e tanto basta”. Espressa in modo diretto, schietto, ma questa era – per Emma Castelnuovo – la ragione sufficiente per insegnare il linguaggio in cui è scritto il libro della natura.  Ieri mattina, nel sonno, se n’è andata l’insegnante di matematica per antonomasia, colei che ne ha rivoluzionato la didattica nella sempre acciaccata scuola italiana. (more…)

14 aprile 2014

E’ morta Emma Castelnuovo, Colei che rinnovò la didattica della Matematica

Emma Castelnuovo

Emma Castelnuovo

Aveva compiuto da poco cento anni e chi la conosceva, ma soprattutto  i suoi estimatori l’avevano festeggiata! Ieri mattina è morta nel sonno la professoressa Emma Castelnuovo,” coraggiosa sperimentatrice e innovatrice della didattica matematica in Italia”. Un mese fa la Icmi (International Commission on Mathematical Instruction) aveva deciso di istituire il Premio «Emma Castelnuovo» come riconoscimento per eccezionali traguardi raggiunti nella pratica delle didattica della matematica. Quintogenita di Guido Castelnuovo e di Elbina Enriques, sorella del matematico Federigo Enriques, Emma era nata a Roma il 12 dicembre 1913. Matematicandoinsieme   si unisce al dolore di chi ha ricevuto da lei insegnamenti di vita e di cultura!

6 luglio 2013

Guido Castelnuovo : Una figura complessa

“I padri ce li affidano perché noi ne formiamo degli uomini atti a comprendere la vita di cui oggi vivono le nazioni e a parteciparvi. Se noi non teniamo conto di queste esigenze, se noi per amore della cultura soffochiamo in questi discepoli il senso pratico e lo spirito d’iniziativa, noi manchiamo al maggiore dei nostri doveri.”

Guido Castelnuovo 1912, intervento nella conferenza “La scuola nei suoi  rapporti con la vita e la scienza moderna”.

Guido Castelnuovo

Figlio del romanziere Enrico e di Emma Levi, dopo aver completato gli studi liceali a Venezia, nel 1886 conseguì la laurea in Matematica nell’Università di Padova, dove ebbe tra i suoi maestri G. Veronese. L’anno seguente si recò a Roma per perfezionarsi sotto la guida di L. Cremona. Dal 1887 al 1891 fu assistente di E. D’Ovidio all’Università di Torino. Nell’anno accademico 1889-90 ebbe un incarico di insegnamento all’Accademia di artiglieria e genio di Torino. (more…)

Blog su WordPress.com.