"Matematicandoinsieme" di Maria Cristina Sbarbati

11 agosto 2017

Dimensione zero: il punto

Inizia così una nuova rubrica di MaddMaths “Spazio agli Spazi!”, a cura di Sandra Lucente, che si occuperà di dimensioni. Ogni mese un piccolo racconto per visitare mondi dimensionalmente diversi. Chiunque voglia collaborare è benvenuto! (Continua)

9 aprile 2017

Dimensione 2: la superficie

 

Un intiero esercito di Poligoni fu totalmente annientato da forze superiori di Triangoli Isosceli, mentre i Quadrati e i Pentagoni rimanevano neutrali. (E.A. Abbott)

Il capolavoro Flatlandia impone di parlare in maniera euclidea della dimensione 2. A fine romanzo tiriamo un sospiro di sollievo pensando alla comodità di vivere con “lunghezza e larghezza” ma anche con “profondità”. Eppure la dimensione 2 è quella in cui usualmente rappresentiamo il nostro vissuto. La vicinanza delle parole immaginazione e immagine diventa coincidenza su un piano che concretamente è uno schermo, una tela, una lavagna, una parete, una pagina di libro, un foglio pentagrammato, una foto o uno specchio. Se non potessimo declinare su questi supporti il nostro pensiero, per comunicare dovremmo girare con statue sottobraccio. (Continua)

29 marzo 2014

Luigi Cremona e le basi della geometria algebrica

Luigi Cremona

 

Nacque a Pavia il 7 – 12 – 1830 e morì a Roma il 1O – 6 – 1903. Uno dei suoi fratelli era il ben noto pittore Tranquillo C. (1837-1878).
Dopo aver partecipato come volontario alla guerra del 1848, studiò a Pavia sotto A. Bordoni (1789-1860) e F. Brioschi laureandosi (in ingegneria) nel 1853. Fu per diversi anni insegnanate nelle Scuole medie di Pavia, Cremona e Milano finché nel 1860, cessato il governo pontificio, fu chiamato ad insegnare geometria superiore nella ricostruita Università di Bologna, in cui pronunciò una celebre Prolusione. Nel ’67, per iniziativa del suo maestro Brioschi, fu chiamato al Politecnico di Milano per insegnarvi la statica grafica, di cui il C., assieme al Culmann di Zurigo, può considerarsi uno dei fondatori. E tale insegnamento conservò pure (fino al 1877) a Roma ove, nel 1873, era stato chiamato per riordinare e dirigere la Scuola d’Ingegneria. (more…)

7 novembre 2013

Giochi matematici: Fraction Fascination

Ho disegnato questa figura tracciando un segmento dal vertice in alto a destra di un quadrato ai punti di mezzo di ciascuno dei due lati opposti. Che frazione dell’area del quadrato rappresenta ciascuno  dei quattro triangoli ottenuti? (Cerca di rispondere senza calcolare alcuna area!)

SOLUZIONE (more…)

9 maggio 2013

Geometrie, angolo aureo, numeri di Fibonacci, tutto denota un progetto intelligente!

6 maggio 2013

Leggere è cibo per la mente!

Vi segnaliamo oggi il libro di Emma Castelnuovo “Pentole ombre formiche, in viaggio con la matematica”

Cosa pensa e come pensa un matematico, cosa vede nelle figure, nei numeri, nelle equazioni e come vede, come utilizza questi “oggetti matematici”.
Più riguardo a Pentole, ombre, formiche

La matematica ha un legame stretto e costante con i fenomeni che incidono sulla nostra vita e con oggetti di uso quotidiano: basti pensare alla geometria delle distanze, alle proprietà dei solidi, all’intervento della probabilità in medicina, alle previsioni demografiche. Eppure oggi molte persone – mentre non hanno difficoltà a comprendere complicate teorie, ad esempio, di biologia o di fisica – non riescono a ragionare in termini matematici. Questo libro vuole suscitare la loro curiosità, presentando affascinanti riflessioni suggerite da problemi di pentole, da osservazioni sulle ombre e dai pensieri di una formica. Una larga parte del volume è dedicata al tema dei rapporti tra rappresentazioni pittoriche e matematica, con numerose illustrazioni. L’intento dell’autrice è quello di far capire cosa pensa e come pensa un matematico, che cosa vede nelle figure, nei numeri e nelle equazioni. Il lettore viene perciò sollecitato a porsi domande, a cadere in errore e poi a rendersi conto dell’errore, proprio come succede nella ricerca, e perciò a comprendere che nella scoperta matematica la fantasia si unisce alla logica.

2 maggio 2013

Uso delle mappe in matematica

Filed under: Articoli,Curiosità,Didattica,L'Angolo della Matematica,Scuola — matematicandoinsieme @ 15:58
Tags: , , , ,

grafico mappa

Per rappresentare i concetti matematici esistono vari tipi di mappe e di schemi logici come ad esempio le mappe concettuali, le mappe mentali, i diagrammi di flusso e le solution map. Gli schemi e le mappe sono utili ai docenti per presentare un nuovo argomento o per riproporre i contenuti delle varie unità di apprendimento e servono agli alunni per organizzare in modo più appropriato e meno dispersivo, quanto appreso e memorizzare più facilmente concetti e termini. (more…)

Blog su WordPress.com.