"Matematicandoinsieme" di Maria Cristina Sbarbati

5 novembre 2017

I calcoli a mente non servono più. “La matematica a scuola va insegnata col pc”

Computer e calcoli matematici

Lo studioso Conrad Wolfram: “Qual è l’ultima volta che avete moltiplicato 3/17 per 2/15? Capite i dati e non perdete più il tempo a fare le equazioni a mano”. L’Estonia ha adottato la sua didattica.

I calcoli matematici? Lasciamoli ai computer. Gravare ancora gli studenti con complesse divisioni, o con la soluzione di equazioni fatte a mente, è “un grave errore”, una perdita di tempo clamorosa. Lo sostiene da sempre l’esperto di tecnologie britannico Conrad Wolfram, 47 anni, fondatore di CBM (Computer-Based Maths) il cui scopo è la ‘rifondazione’ della didattica matematica, il quale rilancia oggi la sua tesi in una intervista pubblicata dal quotidiano spagnolo ‘El Pais’, in cui afferma che l’80% di quel che si apprende nei corsi di matematica non serve a niente. (more…)

Annunci

27 gennaio 2015

L’ acquario mezzo vuoto o mezzo pieno

acquario1

Un acquario pieno d’acqua fino al bordo pesa 108 kg. Quando è metà vuoto, lo stesso acquario pesa 57 kg. Quanto pesa l’acquario vuoto?

Soluzione (more…)

30 novembre 2013

N come Nonlineare

introBoundLinearNonlinearA chi fa scienza, piacciono le spiegazioni semplici. E quando si scrivono equazioni, c’è poco di più semplice di una regola di proporzionalità. Come in macelleria: il prezzo è un tanto al chilo. Basta un solo numero per sapere il prezzo di ogni quantità si desideri. Una legge di questo genere, viene chiamata “lineare”. Come, tra le altre, la legge di Ohm (utile per il seguito) che afferma che il flusso di corrente elettrica è proporzionale alla differenza di potenziale. Ma, prima di tutto, a chi fa scienza, piacciono le spiegazioni efficaci, quelle che sanno dire come vanno le cose del mondo, per lo meno in maniera approssimativa.  E, dato che non sempre le cose vanno in modo lineare, occorre adattarsi a trattare regole di tipo diverso, cioè “nonlineari” (quale sorprendente coerenza!). In termini geometrici, un’equazione lineare è come una retta ed una non lineare corrisponde ad una curva qualsiasi, purché non si tratti di una retta. Una circonferenza, una parabola o uno sgorbio quale che esso sia, rientrano tutti in questa enorme sconfinata categoria del non lineare. Una strategia diffusa è quella di descrivere gli sgorbi in maniera locale, cioè in prossimità di un loro punto, scoprendo che, spesso e volentieri, se vista al microscopio, una curva non lineare ha un andamento lineare in una sua parte specifica. Si tratta del principio della linearizzazione, di cui si è detto altrove. In termini di descrizione del reale, l’idea consiste nell’analizzare cosa preveda un modello non lineare quando si effettuino piccole perturbazioni di un equilibrio specifico, facendo forza sul fatto che, vicino a tale equilibrio, l’equazione non lineare si comporta in maniera non troppo dissimile dall’equazione lineare che la approssima.

(more…)

6 dicembre 2012

Le 10 equazioni matematiche che hanno cambiato il mondo!

Filed under: Curiosità,Video — matematicandoinsieme @ 15:19
Tags: , ,

19 agosto 2012

Algebra difficile? No!

Filed under: Articoli,Letture — matematicandoinsieme @ 12:17
Tags: , , ,

L’algebra è una branca della matematica che tratta lo studio delle strutture algebriche e delle relazioni. Il termine algebra (dall’arabo ال ج بر , al-ğabr che significa “unione”, “connessione” o “completamento”, ma anche “aggiustare”) deriva dal nome del libro del matematico persiano arabo Muḥammad ibn Mūsā al-Ḵwārizmī, intitolato Al-Kitab al-Jabr wa-l-Muqabala (“Compendio sul Calcolo per Completamento e Bilanciamento”), che tratta la risoluzione delle equazioni di primo e di secondo grado. (more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.