"Matematicandoinsieme" di Maria Cristina Sbarbati

Dire, fare, creare…

La creatività, come capacità o insieme di capacità che favorisce l’adattamento, é da sempre considerata parte di quel più generale insieme di capacità mentali indicato con il termine di <intelligenza>. La capacità di trovare soluzioni ai problemi, grandi o piccoli, della vita quotidiana é la funzione che di solito viene più spesso associata all’intelligenza. Le capacità creative sono ritenute contribuire alla funzione di risoluzione dei problemi. Il verbo italiano creare, al quale il sostantivo creatività rimanda, deriva dal creare latino, che condivide con “crescere” la radice KAR. In sanscrito, KAR-TR è colui che fa (dal niente), il creatore. Tra le moltissime definizioni di creatività che sono state coniate si segnala per semplicità e precisione quella fornita dal matematico Henri Poincaré: Creatività è unire elementi esistenti con connessioni nuove, che siano utili

Molteplici sono le espressioni della creatività: un murale, ad esempio,  è un dipinto realizzato su una parete, un soffitto o altra larga superficie permanente in muratura. Il termine indica anche il genere di pittura, ed è divenuto celebre per il movimento artistico messicano noto come muralismo. La pittura murale può essere realizzata con varie tecniche, come l’affresco, realizzato dipingendo con pigmenti stemperati in acqua su intonaco fresco.

Il writing, anche detto Graffitismo, è una manifestazione sociale, culturale e artistica diffusa in tutto il pianeta, basata sull’espressione della propria creatività tramite interventi sul tessuto urbano. Correlata ad essa sono gli atti dello scrivere il proprio nome d’arte (tag) diffondendolo come fosse un logo. Il fenomeno, ricordando la pittura murale, è da alcuni ad essa accostato, e viene spesso associato ad atti di vandalismo, poiché numerosi adepti utilizzano come supporti espressivi mezzi pubblici o edifici di interesse storico e artistico.Generalmente, i writer più vicini ad un lavoro di ricerca artistica tendono a esprimersi in campi più protetti, come nelle “hall of fame”, spazi a disposizione dei writer in cui dipingere più o meno legalmente. I writer che scelgono di esprimersi per lo più in contesti del genere, attraverso la scelta consapevole e responsabile del supporto per la pittura, si distinguono da quelli che intervengono anche su edifici di interesse storico e artistico.

 

Questa introduzione vuole essere presentazione di tutti quei lavori, frutto della creatività di alcuni Alunni della Scuola Secondaria di primo grado “Giovanni Falcone” di Anzio che gentilmente hanno concesso a “Matematicandoinsieme” di pubblicarli.

Ecco i Murales di Davide M. della 3^ I….

 La favola di “Pinocchio” in un murale richiesto dalla Scuola Primaria “Collodi” di Lavinio     

    
Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: