"Matematicandoinsieme" di Maria Cristina Sbarbati

30 aprile 2014

” Pronto, sono Emma…”

Emma Castelnuovo

                            Emma Castelnuovo

Pronto, sono Emma…”, è così che cominciavano le sue conversazioni telefoniche; dopo aver chiesto  immancabilmente notizie sui membri della mia famiglia e dopo aver ottenuto, a suo dire, risposte esaurienti, si iniziava a parlare di scuola. E sì, la scuola, la cosa che le interessava di più: ” E dimmi, ma quel ragazzo che aveva delle difficoltà? Hai fatto qualcosa, ti sei impegnata? Non devi lasciare mai nessuno indietro…” Ed io pronta a rassicurarla che avrei fatto del mio meglio. Ho visto la prima volta Emma Castelnuovo quando avevo 11 anni, io alunna dell’ allora Scuola Media Statale “Torquato Tasso” di Roma nella sezione C, ma non sua alunna…purtroppo! Ho percepito l’entusiasmo dei suoi alunni ma non l’ho vissuto. Poi ho deciso che prima o poi l’avrei conosciuta….Mi sono laureata in Matematica e ho seguito i corsi che Emma teneva, insieme a Lina Mancini Proia, presso una sede della Mathesis romana. Mi si è aperto un mondo nuovo, ho studiato i suoi testi e mi sono didatticamente fortificata. Finalmente ho potuto parlare con Emma: è stata molto disponibile, mi ha incoraggiata, guidata con l’umiltà che solo una Persona come Lei sapeva dimostrare! Pronta ad ogni novità didattica, Emma è stata Insegnante, ricercatrice, importante punto di riferimento per la didattica della matematica a tutti i livelli di scolarità. In tutti i suoi libri, ha sempre insistito sull´ importanza  della matematica nella società moderna:” La matematica– sosteneva- unisce, insegna a parlare e a diventare cittadino del mondo“.

Quando nel febbraio del 2010, in una delle nostre telefonate, Le comunicai la mia intenzione di aprire un Blog, sentii un silenzio di riflessione e poi, esordì:” Senti, qualunque diavoleria tu abbia intenzione di fare falla, ma che sia utile per i ragazzi.” E concluse col suo indimenticabile “Punto”. Le illustrai il tutto e per qualche giorno fu il silenzio…Poi per l’otto marzo Emma mi spedì una lettera con la quale mi manifestava il suo apprezzamento per la mia iniziativa e me lo comunicava in tono formale dandomi del Lei. Le telefonai chiedendole il perché di tanta formalità, e Lei disse “Volevo dare risonanza all’avvenimento, punto”.

“Vedere oltre le figure e i numeri”, questo è l’insegnamento di Emma Castelnuovo la Regina della didattica della Matematica. “La sua matematica viaggia per scoperte, per riflessioni; la matematica attiva, che nasce dalla realtà, non quella ostile, basata sui tecnicismi e purtroppo ancora così diffusa.”

 La sua  didattica ha offerto una matematica che supera le barriere linguistiche, che va oltre i confini territoriali, che non vede differenze culturali ed economiche. Emma ha insegnato una matematica nuova che stimola curiosità  ed interesse, motivazione ad apprendere; quella “matematica che va oltre la matematica.”

Grazie, Emma!.

Maria Cristina Sbarbati

Annunci

3 commenti »

  1. […] Un ricordo di Maria Cristina Sbarbati. […]

    Pingback di Ciao Emma | Raimondo Bolletta — 1 maggio 2014 @ 23:50 | Rispondi

  2. L’ha ribloggato su Fantasticandoinsieme.

    Commento di fantasticandoinsieme — 6 maggio 2014 @ 12:34 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: