"Matematicandoinsieme" di Maria Cristina Sbarbati

21 maggio 2012

Fermiamoci a guardare questo Sorriso!

Filed under: Attualità,Scuola — matematicandoinsieme @ 12:44
Tags: , , ,

Giu’ le mani dai Ragazzi!!!

È davvero troppo quello che è accaduto: A Brindisi, una strage di ragazzini con gli zaini in spalla, sull’asfalto i diari pieni di sogni e di amori adolescenziali; tante speranze svanite nel boato che ha lasciato solo l’odore acre dell’esplosione, morte e distruzione! Non riesco a trovare parole adeguate a commentare quello che è successo.Una ragazza, speranza della vita, non c’è più!

 UN MESSAGGIO DI VITA NELLE PAROLE DEI “GRANDI”

«Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali che siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni. Questa è la base di tutta la moralità umana.»(J. F. Kennedy; citazione che Giovanni Falcone amava spesso riferire)

“Non sono né un eroe né un Kamikaze, ma una persona come tante altre. Temo la fine perché la vedo come una cosa misteriosa, non so quello che succederà nell’aldilà. Ma l’importante è che sia il coraggio a prendere il sopravvento… Se non fosse per il dolore di lasciare la mia famiglia, potrei anche morire sereno” (Paolo Borsellino)

” Perché una società vada bene, si muova nel progresso, nell’esaltazione dei valori della famiglia, dello spirito, del bene, dell’amicizia, perché prosperi senza contrasti tra i vari consociati, per avviarsi serena nel cammino verso un domani migliore, basta che ognuno faccia il suo dovere.”(Giovanni Falcone)

” Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.” (Giovanni Falcone)

“ IL SENSO DEL DOVERE “

Giovanni Falcone credeva nel suo lavoro, nello Stato e lottava per i suoi valori, sapendo che prima o poi qualcuno si sarebbe mosso per “fermare” il suo operato. Aveva un senso smisurato del dovere , credeva nella possibilità di costruire una società giusta, una società in cui lo Stato sarebbe stato in grado di proteggere i propri cittadini e la credibilità delle proprie istituzioni. Diceva: “Perché una società vada bene, si muova nel progresso, nell’esaltazione dei valori della famiglia, dello spirito, del bene, dell’amicizia, perché prosperi senza contrasti tra i vari consociati, per avviarsi serena nel cammino verso un domani migliore, basta che ognuno faccia il suo dovere”.

La parola “DOVERE” è ormai quasi scomparsa dal nostro lessico tanto che se dovesse per caso essere pronunciata in uno qualsiasi dei nostri ambiti di vita quotidiana, susciterebbe un silenzio imbarazzato subito seguito da un sentimento di resistenza e di rifiuto di ogni regola. Perché? Perché è stata sostituita dalla parola “DIRITTO”. Tutti hanno diritti e pochi doveri!! Sono un’insegnante, un lavoratore della Scuola e come tale devo garantire il principio costituzionale della libera educazione e cultura per Tutti. Ho il DOVERE…..La Scuola ha il DOVERE……

“La mafia ha paura della scuola non della giustizia”. Giovanni Falcone ha pronunciato questa frase. E questa è una delle ragioni per le quali la Scuola deve promuovere nei giovani sentimenti di giustizia, di pace, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza, il significato dello studio ma soprattutto incentivare alla tolleranza e a comprendere che l’adempimento del proprio dovere richiede spesso abnegazione e può giungere anche al sacrificio di se stessi. Perché il sacrificio degli uomini giusti sia sempre un esempio per tutti.

“Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande. Si muore spesso perché non si dispone delle necessarie alleanze, perché si è privi di sostegno. In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere!”

Queste parole di Giovanni Falcone, autentico testamento spirituale e morale del Giudice palermitano, risuonano oggi in tutta la loro attualità! (Da una ex Insegnante della Scuola Secondaria di primo grado “Giovanni Falcone”di Anzio, ormai in pensione! )

Annunci

2 commenti »

  1. Cara non sei solo una insegnante in pensione sei sempre una portatrice sana di valori e ben attiva! grazie del blog perchè vi ho trovato condivisione .non dobbiamo mai restare soli…. Giuliana

    Commento di giuliana iotti ricci — 22 maggio 2012 @ 10:50 | Rispondi

    • Ti ringrazio per aver visitato il Blog e per le tue parole ricche di stima!!!

      Commento di MCS — 22 maggio 2012 @ 13:05 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: